LEGNA O PELLET
Quale tra legna o pellet è il combustibile da preferire per alimentare la vostra stufa?

La scelta tra legna e pellet, e conseguentemente tra stufa ad accumulo o alimentata a pellet, è influenzata dallo spirito di chi prende la decisione, il quale valuta le sue priorità nello specifico e le sue preferenze. I parametri da valutare sono molteplici: efficienza, costi, sostenibilità ambientale, difficoltà o meno di reperire e mantenere le strutture e le materie prime, gusto estetico personale e tante altre.

Chi dei due ha dunque ragione? Quali sono le caratteristiche delle stufe a legna o ad accumulo rispetto alle stufe alimentate a pellet.
LEGNA - STUFE A LEGNA O STUFE AD ACCUMULO

Possibilità di procurarsi in autonomia la legna di cui si necessita. Reperire la legna per proprio conto è una prerogativa di chi vive in luoghi vicini a delle zone boschive o possiede terreni ricchi di alberi. La legna ha comunque un costo molto basso al chilo, soprattutto rispetto ai carburanti fossili.

Altamente ecologica. La quantità di Co2 che si sprigiona durante la combustione è lo stesso che si avrebbe dalla decomposizione del legno se fosse lasciato marcire. Le fasi di lavorazione del pellet, per quanto minimo, hanno un impatto ambientale maggiore.

Filiera corta. Generalmente la legna si acquista direttamente dal produttore o comunque si prevede una filiera molto corta per la distribuzione, ciò non crea sprechi o eccessivi ricarichi. Coloro i quali possiedono un terreno con deli alberi possono provvedere da soli al combustibile.

Il combustibile è facilmente reperibile. Anche se la domanda di legna dovesse crescere improvvisamente, non ci dovrebbero essere grandi variazioni di prezzo poiché il legname è una materia prima che, nel nostro paese, oggi non scarseggia.

Una fiamma sana. La fiamma prodotta dal legno è bella, intensa, calda e conferisce una sensazione di pienezza allo spirito. In una casa è importante circondarsi anche di elementi, come la fiamma del legno, che donano serenità.

Un fuoco naturale. Il fuoco generato dalla legna non secca l’aria e mantiene costante il tasso di umidità presente nell’ambiente.

Facile manutenzione. Le stufe ad accumulo sono di facile manutenzione, spesso è sufficiente un minimo di esperienza per risolvere la maggior parte dei problemi che una stufa ad accumulo presenta nel corso della sua vita. Una revisione completa è auspicabile ogni cinque o sei anni. Il cassetto della cenere può essere pulito circa una volta al mese, ogni quindici giorni nei periodi invernali di maggiore utilizzo.

Silenziose. Le stufe ad accumulo sono assolutamente silenziose, non hanno ventole rumorose, l’unico rumore è il pacato scoppiettio del fuoco.

Indipendenza. La combustione a legna funziona anche senza bisogno di un minimo di corrente elettrica. Sono sufficienti due carichi di legna al giorno, se si spossiede una stufa efficiente, per ottenere una temperatura confortevole. Oggi alcuni sistemi automatizzano parzialmente la fase di carico.


PELLET - STUFE A PELLET

Potere calorifico. Il pellet è il combustibile che sviluppa il maggior potere calorifico. Il pellet di buona qualità sviluppa 1800 Kcal/kg in più del legno secco. Essendo legno essiccato e compresso ha già espulso grandi quantità di aria e di acqua e mantenuto le componenti chimiche che producono energia quando combuste. Per ottenere altri rendimenti, è indispensabile utilizzare pellet di alta qualità. Le certificazioni come la EN Plus sono la garanzia che il prodotto rispetta determinati standard di qualità.

Poche ceneri. Il pellet produce ceneri per una percentuale inferiore al 1% del suo peso, riduce cosi al minimo la necessità di pulire il cassetto delle ceneri e la stufa. Avere poche ceneri limita i lavori di manutenzione ed è un segnale di ottima rendita da parte del carburante.

Facile conservazione e stoccaggio. Il pellet non necessita di grande spazio per essere conservato. Viene venduto in sacchi sigillati che lo mantengono asciutto e resistente all’umidità. Un sacco da 15kg di pellet sviluppa un potere calorico molto superiore a quello di 15 kg di legna, in questo modo vi è un risparmio di spazio in proporzione alla richiesta di energia.

Facilmente reperibile. Il pellet si può acquistare anche nei supermercati, non è sempre necessario averne una scorta ed è un prodotto disponibile in ogni momento dell’anno con la medesima qualità. Il commercio del pellet coinvolge sempre più spesso le grandi reti distributive, è facilmente reperibile anche in zone urbane.

Bassi costi. I costo del pellet, proporzionalmente al suo potere calorifico, è più basso di quello del legno e meno della metà rispetto ai combustibili fossili.

Igiene e pulizia. Il pellet non si sbriciola in segatura, è conservato in dei sacchi e non permette alla polvere di accumularsi. Generando meno cenere, di conseguenza, provoca meno rifiuti.

Accensione e regolazione automatica e programmabile. Le stufe a pellet sono gestite da una scheda elettronica che ne permette l’accensione, lo spegnimento e la regolazione a distanza. Le più moderne permettono di regolare la temperatura con l’utilizzo di un telecomando.

Piros di MA-FER SNC SHOWROOM via Cesare Cantù 63/65 - 23887 Olgiate Molgora - Lecco  |  TEL. SEDE +39 039 99 30 055 - TEL. SHOWROOM +39 039 941 9131  |  FAX +39 039 99 30 055  |  E-MAIL info@piros.it
P.I. 00343120135 - COPYRIGHT 2017 - PIROS è un marchio MA-FER SNC di Maggioni Daniele e Matteo - ALL RIGHTS RESERVED